E’ in corso di realizzazione l’evento formativo

“Conversando s’impara…!”

Seminario esperienziale di formazione sulle competenze comunicative e relazionali di base a favore degli  insegnanti del Progetto Pianoterra d’integrazione sociale per gli immigrati

per ulteriori informazioni vai alla pagina EVENTI

 


“Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità… a qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell’animo nostro”. (Epicuro)

 

Cos’è il counselling?

Il counselling è un tipo di relazione professionale di aiuto che ha l’obiettivo di facilitare la capacità decisionale attingendo alle proprie risorse, specie in momenti di crisi o di incertezza. Il counsellor è un facilitatore del processo di uscita da situazioni di stallo perché accompagna alla conoscenza e riscoperta delle risorse di chi lo consulta in vista di un traguardo da raggiungere insieme. Il Counselling pastorale mira all’apprendimento di competenze comunicative e di gestione delle dinamiche relazionali e comunitarie utili a rendere efficace la relazione di aiuto nel campo dell’accompagnamento spirituale individuale e familiare, del discernimento personale e comunitario, della promozione di una visione integrata della vocazione alla vita consacrata.

Il counselling fa riferimento, quindi, all’area della salute e del benessere e, attraverso lo sviluppo di norme, di ricerche culturali e di leggi, si impegna alla crescita ed allo sviluppo delle persone. Lo svolgimento della professione di counselling in Italia è regolato e disciplinato dalla legge n. 4/2013 come professione non organizzata in albo professionale. Oggi l’Analisi Transazionale consente ed attua proficue collaborazioni tra psicologi e counselors nel rispetto etico, deontologico e metodologico dei confini tra le due professioni. Inoltre, la formazione triennale del Master permette di accedere alla preparazione dell’esame europeo come Analista Transazionale Certificato nel campo del counselling.